sabato 10 gennaio 2015

Il quinto monoteismo

Ieri sera mi sono lasciato coinvolgere in una discussione su Facebook. L'argomento del giorno era la libertà femminile nei paesi islamici. Senza troppi distinguo e giri di parole ho sostenuto in due righe l'intrinseca violenza dei tre monoteismi del deserto. Un altro utente, con un'uscita intempestiva almeno quanto la mia, accusa il materialismo storico, a suo dire il quarto monoteismo, di essere violento quanto l'islam e il cristianesimo. Il commentatore, infatti, ritiene che l'ebraismo sia tutt'altro che violento, vittima del bimilennario pregiudizio antisemita.
In un primo momento ho creduto che il riferimento al quarto monoteismo alludesse al mazdeismo. Il quarto monoteismo, invece, dovrebbe essere identificato col marxismo ( che sarebbe in realtà il quinto in ordine di fondazione).
L'assimilazione del marxismo, filosofia schiettamente laica, ad una religione è totalmente improprio. Questa voce dovrebbe essere sufficiente a fugare dubbi ed equivoci in merito.




Nessun commento:

Posta un commento

Aspettando il quattro marzo/2

Da spettatore non sempre attento ho l'impressione che questa campagna elettorale veda una strana e trasversale polarizzazione: poche per...